Archivi tag: Allevamento

di Roberto Silverii, articolo pubblicato su Acquariophylia Immaginate un pesce che si accoppia con un rituale affascinante come il Betta splendens, ma vive pacificamente in comunità e cura i piccoli per settimane proteggendoli nella sua bocca…. Il Betta simplex è fatto così e negli ultimi tempi in Italia stiamo assistendo ad una forte crescita dell’interesse per specie come la sua: i cosìddetti Betta “selvatici”. In realtà, la definizione di “selvatico” sarebbe applicabile solo ai pesci prelevati direttamente in natura; ma tra gli allevatori di Betta è convenzione indicare come Betta “selvatici” o “wild” tutti i pesci appartenenti alle specie diverse dallo splendens. Parliamo di numerose specie, 54 (55 con B. splendens) per l’esattezza, anche se il numero varia continuamente, in seguito alla scoperta di nuove specie o alla riclassificazione di altre, che possono essere suddivise in due modi internazionalmente riconosciuti. Il primo li differenzia in base al loro meccanismo riproduttivo…

Leggi tutto

di Roberto Silverii e Matteo Grassi   Chiunque abbia mai riprodotto Betta splendens si sarà trovato dopo uno o due mesi dall’accoppiamento a dover risolvere il problema di come (e dove) sistemare i piccoli maschi in attesa di poterli poi cedere. Lo stesso discorso interessa anche gli allevatori che riproducono regolarmente un certo numero di esemplari e che cercano da sempre soluzioni che possano coniugare il rispetto delle esigenze dei pesci e le loro possibilità economiche e di spazio. D’altra parte uno degli aspetti migliori dell’allevamento dei Betta è proprio il fatto che porta ad affrontare problemi diversi e approfondire molteplici argomenti: dal comportamento degli animali alla genetica, dall’alimentazione alle malattie, dalla chimica alla tecnica al bricolage. Alcuni argomenti sono comuni a tutti gli appassionati di acquari, ma nel bricolage i bettofili hanno un primato: alloggiare gli esemplari maschili senza che entrino in contatto richiede infatti ogni sorta di artificio.…

Leggi tutto

di Gastone Tomei English Version     Mi venne l’ idea di tentare questa linea nel 2011, non ricordo se vedendo qualche esemplare, così chiesi a mio fratello se in qualche negozio di acquariofilia mi cercava una bella femmina crown. Trovò quella della coppia con cui sono partito, non è che mi piacesse tanto, ma disse che era la migliore che avevano: betta ct commerciale. Il 06 maggio 2011, feci il primo accoppiamento con un mio maschio pkhm copper dragon, proveniente da un precedente accoppiamento con black dragon, e la femmina ct (Accoppiamento 06052011)     Tra i figli nati ho scelto i due dell’ accoppiamento 120112, che erano tra i migliori in rapporto forma e colore, così decisi di proseguire con gli accoppiamenti il 12 gennaio 2012 (Accoppiamento 12012012).     Da questa coppia nacquero pochi piccoli tra cui un maschio che cominciava ad avvicinarsi alla forma pkct, ma…

Leggi tutto

di Roberto Silverii

 

Da quando allevo Betta splendens, ma più in generale da quando ho un acquario, mi ha sempre affascinato l’idea di poter alimentare i miei pesci nel modo più naturale possibile: nutrendoli con del cibo vivo.
Così, grazie ad internet, sono riuscito a procurarmi alcuni “starter” ed iniziare un piccolo allevamento. In questo articolo parlerò delle specie più facilmente reperibili (anche se per alcune ho dovuto penare per molto tempo) e che non richiedono grossi sforzi (sia economici che in termini di tempo) per l’allevamento.
Attualmente allevo: Artemia salina, Turbatrix aceti, Panagrellus redivivus, Tubifex tubifex e Daphnia magna.

Leggi tutto

4/4