Archivi autore: Massimo Tavazzi

di Roberto Silverii
Articolo pubblicato su Bettazine n°7 – Gennaio 2014

 

Uno dei primi quesiti che si pone chi ha appena comprato un Betta (o più in generale un animale domestico) è “adesso cosa gli do da mangiare?”, il mercato acquariofilo propone una serie di soluzioni più o meno specifiche per il nostro “Pesce Combattente”: tuttavia queste potrebbero non rivelarsi appropriate ed anche se lo fossero, è sempre bene variare l’alimentazione del nostro Betta.
Quando parliamo di alimentazione dobbiamo tenere conto di una cosa fondamentale: il fabbisogno giornaliero. Ogni organismo vivente ha bisogno di una specifica quantità di “energia” che deve essere somministrata giornalmente, pena diversi problemi quali carenze, eccessivo dimagramento ed obesità.
Non parliamo solamente di apporto di proteine, grassi e carboidrati, ma anche di quello di vitamine e minerali.

Leggi tutto

di Roberto Silverii

 

Da quando allevo Betta splendens, ma più in generale da quando ho un acquario, mi ha sempre affascinato l’idea di poter alimentare i miei pesci nel modo più naturale possibile: nutrendoli con del cibo vivo.
Così, grazie ad internet, sono riuscito a procurarmi alcuni “starter” ed iniziare un piccolo allevamento. In questo articolo parlerò delle specie più facilmente reperibili (anche se per alcune ho dovuto penare per molto tempo) e che non richiedono grossi sforzi (sia economici che in termini di tempo) per l’allevamento.
Attualmente allevo: Artemia salina, Turbatrix aceti, Panagrellus redivivus, Tubifex tubifex e Daphnia magna.

Leggi tutto

di Roberto Silverii

 

In questo articolo descriviamo uno dei metodi possibili per la schiusa dei naupli di Artemia salina, l’alimento principe per gli avannotti di Anabantidi.

 

Abbiamo bisogno di:
– 1 vaschetta di plastica
– 1 areatore con tubicino e pietra porosa
– 1 scatola di cartone poco più grande della vaschetta
– 1 setaccio per artemie
– 1 pezzo finale di una bottiglia di plastica

Leggi tutto

di Matteo Grassi   Esistono molti acquari pubblici famosi, grandi e moderni (Genova, Valencia, …), ma nessuno di questi mi ha affascinato come questo piccolo gioiello nascosto a Parigi, un vero trionfo delle specie d’acqua dolce in cui sono capitato quasi per caso, solo perché avevo qualche ora di tempo imprevista prima di prendere un aereo per l’Italia.     L’acquario si trova nel Palais de la Porte Dorée, un palazzo costruito nel 1931 per l’Esposizione Coloniale, che ospita oggi il museo nazionale dell’immigrazione. Il posto è bello, in un quartiere non centrale ma elegante e arioso ai margini del Bois de Vincennes, uno dei più grandi parchi della città. Anche il palazzo e il suo museo meritano una visita. Ma è nel seminterrato, buio e fascinoso, che si offre lo spettacolo di centinaia di vasche dai 100 ai 40.000 litri, equamente distribuite tra dolce e marino. Proprio così: decine…

Leggi tutto

Anche nel 2015 AIB organizza un secondo concorso internazionale nell’anno, all’interno del PetsFestval di Piacenza, nel terzo weekend di Ottobre. Vai alla pagina dedicata!   Lo stand AIB sarà aperto agli allevatori da Giovedì 15, per il benching dei pesci. La giuria internazionale giudicherà gli esemplari Venerdì 16, con lo standard Bettas4All. Tutti gli esemplari in gara saranno in mostra al pubblico del PetsFestival nelle giornate di Sabato e Domenica. Le iscrizioni saranno aperte su questo sito da Settembre. Come è tradizione, lo stand AIB ospiterà anche un ampio settore dedicato all’allevamento non selettivo di diverse specie di Betta nella loro forma originaria naturale, con grandi vasche biotopo allestite per l’occasione e dimostrazioni in situ. AIB è l’unica associazione internazionale a ospitare ogni anno due concorsi secondo i due standard più diffusi, IBC e Bettas4All, nell’intento di avvicinare tutti gli allevatori accomunati dalla passione per i Betta. Visita le pagine del PetsFestival per…

Leggi tutto

Sul Forum AIB una ricchissima esperienza di allevamento e riproduzione dei Channa gachua “Assam”, con foto e video. Dalla formazione della coppia alle cure parentali dei piccoli, con l’affascinante e raro spettacolo delle “feeding eggs”.        

Tutto quel che c’è da sapere per riprodurre i Betta splendens nel vademecum di Roberto Silverii consultabile dall’archivio pubblico AIB.

17/17